REGIONE LOMBARDIA - NUOVE OPPORTUNITA' ALLE FAMIGLIE CON COMPONENTI FRAGILI
16/02/2015
REGIONE LOMBARDIA - NUOVE OPPORTUNITA' ALLE FAMIGLIE CON COMPONENTI FRAGILI

Dipartimento ASSI
 
Con disposizioni recenti (dgr 2655, dgr 2883, dgr 2942 del 2014) Regione Lombardia prosegue e consolida le azioni di assistenza e aiuto economico alle famiglie con soggetti fragili, quindi anziani con problemi di autosufficienza, disabili gravi o gravissimi. Queste opportunità di accesso a servizi o aiuto economico si aggiungono ai servizi e strutture già esistenti.

Di quali opportunità e aiuto si tratta
  • buoni mensili per compensare economicamente le prestazioni di cura rese dai famigliari oppure da personale regolarmente assunto
  •  voucher sociosanitari per ricevere prestazioni a casa, presso strutture residenziali, semiresidenziali o ambulatoriali
  • servizi innovativi per la presa in carico di persone fragili con particolari patologie/non autosufficienti
In particolare:
1) - Buoni e voucher per disabilità gravissime. In particolare: buoni mensili di € 1.000 per famiglie che assistono al proprio domicilio persone con disabilità gravissime, che dipendono per le proprie funzioni vitali da assistenza continua (adulti e anziani con gravissime disabilità, malati di SLA, persone in Stato vegetativo, minori con disabilità gravissime). Voucher da € 500 per minori, con vita di relazione fortemente inibita. Voucher da € 360 per adulti e anziani per interventi di Assistenza domiciliare integrata.
Specifiche:
  • Ammissione alla misura su richiesta della famiglia allo Sportello unico welfare (SUW distrettuale di residenza) e successiva valutazione multidimensionale dell’assistito.
  • Modulistica per la richiesta disponibile sul sito web della Asl www.asl.como.it , nella sezione “Nuovo welfare: fragilità e non autosufficienza”.
2) - RSA aperta. Voucher per persone affette da demenza o anziani di età maggiore di 75 anni non autosufficienti: possono ricevere prestazioni domiciliari, ambulatoriali, residenziali e semiresidenziali presso le RSA che hanno dato la propria disponibilità ad erogarle, dopo valutazione del bisogno da parte delle equipe multidimensionali della Asl.
Specifiche:
  • Requisito: certificazione specialistica di demenza (Centro Unità di valutazione Alzheimer o altri centri accreditati) per casi di demenza. Età maggiore di 75 anni e condizione di non autosufficienza per altra casistica.
  • Gli erogatori sono reperibili sul sito Asl insieme alla modulistica per la richiesta di accesso.
  • Il progetto assistenziale individuale è erogabile dopo la valutazione del caso da parte della Unità di valutazione multidimensionale dello Sportello Unico Welfare distrettuale di residenza.
  • Attenzione: fra le prestazioni erogabili il ricovero e l’inserimento semiresidenziale comportano una quota di partecipazione a carico dell’utente.
  • La misura è incompatibile con l’uso di altre strutture socio – sanitarie (RSA, CDI) tranne che con l’ADI.
  • Elenco delle strutture convenzionate presente sul sito web della Asl www.asl.como.it , nella sezione “Nuovo welfare: fragilità e non autosufficienza”.
3) - Residenzialità leggera. Persone di età maggiore di 60 anni fragili, parzialmente autosufficienti, che hanno bisogno, anche per un periodo limitato, di una soluzione abitativa protetta presso strutture residenziali.

Specifiche:
  • Valutazione per l’accesso da parte dell’ Unità di valutazione multidimensionale dello Sportello Unico Welfare distrettuale di residenza
  • E’ prevista quota alberghiera a carico dell’utente.
    Elenco delle strutture convenzionate presente sul sito web della Asl www.asl.como.it , nella sezione “Nuovo welfare: fragilità e non autosufficienza”.
4) - Inserimento residenziale di minori con disabilità gravissima. Per minori con disabilità gravissime, tali da dover essere inseriti in una struttura in grado di garantire le prestazioni sanitario assistenziali ed educative – riabilitative necessarie. Necessità di assistenza 24 h su 24.
Elenco delle strutture convenzionate presente sul sito web della Asl www.asl.como.it , nella sezione “Nuovo welfare: fragilità e non autosufficienza”.

5) - Famiglie con persone autistiche o affette da disturbo pervasivo dello sviluppo che hanno bisogno di essere aiutate a trovare nella rete dei servizi chi può fornire loro le prestazioni per la realizzazione dei loro obiettivi educativi e riabilitativi
Specifiche:
  • Requisito: certificazione specialistica che accerti un disturbo dello spettro autistico o disturbo pervasivo dello sviluppo.
  • Gli erogatori dei progetti, che consistono in prestazioni di case management, sono Villa San Benedetto di Albese e il Consorzio dei Servizi sociali dell’Olgiatese.
6) - Post acuzie: Ricoveri per periodo limitato in RSA per persone fragili (soprattutto anziani) che devono essere dimesse dall’Ospedale e hanno bisogno di assistenza non erogabile a domicilio
7) - Specifiche:
  • Pazienti fragili (anziani, disabili, con pluripatologie) che hanno bisogno di cure intermedie dopo ricovero in ospedale o risoluzione di episodio acuto. RSA: Villa Dossel (Caglio); Vivaldi (Cantù); Pascoli (Montorfano); S. Carlo Borromeo (Solbiate).
  • Ammissione attraverso richiesta della struttura sanitaria alla RSA e scheda valutazione paziente inviata da RSA a Unità di valutazione multidimensionale del SUW. Successivo progetto da sottoporre al SUW.
  • E’ prevista quota alberghiera a carico dell’utente.
  • Scadenza misura: 31.3.2015; prevista da regione stabilizzazione normativa del servizio.
8) - Prestazioni ambulatoriali riabilitative ed educative per minori con disabilità
Specifiche:
  • Minori con disabilità. Enti erogatori: Centro progetti educativi (Villa Guardia); Don Gnocchi – Centro S. M. della Rotonda (Inverigo).
  • Ammissione su richiesta della famiglia all’ente erogatore e successiva scheda di valutazione da sottoporre all’Unità di valutazione multidimensionale del SUW.
  • E’ previsto successivo progetto riabilitativo da sottoporre a cura dell’Ente al SUW, in cui sia prevista l’integrazione con altri servizi (Neuropsichiatria infantile, Servizi sociali, Scuola).
  • Scadenza misura: 3.3.2015. prevista da Regione stabilizzazione normativa del servizio.
Come avere accesso a queste opportunità
Informazioni su queste opportunità sono disponibili sul sito web della Asl www.asl.como.it , nella sezione “Nuovo welfare: fragilità e non autosufficienza”. Dal sito sono scaricabili anche la modulistica per la richiesta di accesso là dove necessaria e sarà disponibile l’elenco delle strutture che erogano i servizi e le prestazioni previste.
Se l’utente vuole informazioni più dettagliate sulle misure elencate, può mettersi in contatto con gli Sportelli Unici per il Welfare. Questi sportelli (SUW) sono stati attivati nei 4 distretti Asl per soddisfare il bisogno di un punto di riferimento per le persone fragili e con problemi di non autosufficienza (anziani e disabili).
 
Di seguito gli indirizzi e gli orari di apertura dei SUW in ogni Distretto:
Ambito territoriale  
  Sedi   Orario apertura al pubblico   Telefono    E – mail
SUW Distretto Brianza  Ponte Lambro,
via Verdi 2  
Da lunedì a venerdì
h 9.00 – 12.00
0316337905 suw.erba@asl.como.it
Cantù,
via Domea 4 - Sede distaccata
Lunedì – mercoledì - venerdì
h 9.00 – 12.00
031799523 suw.cantu@asl.como.it
SUW Distretto Como  Como
via Croce Rossa 1  
Da lunedì a venerdì
h 9.00 – 12.00    
031370515 suw.como@asl.como.it
SUW
Distretto
Mal
Menaggio
via Diaz 12 
Lunedì – martedì – giovedì – venerdì
h 9.00 – 12.00
Mercoledì: 14.00 – 16.00
0344369220  suw.menaggio@asl.como.it
Dongo
via Gentile 11
Sede distaccata
Lunedì h 14.00 – 16.00
Giovedì h 9.00 -12.00 
0344973550
0344973570
suw.dongo@asl.como.it
SUW
Distretto Sud-Ovest  
Lomazzo
via del  Rampanone 1
Da lunedì a venerdì
h 9.00 – 12.00 
0296941409 suw.lomazzo@asl.como.it
Olgiate C.
via Roma 61
Sede distaccata  
Lunedì - martedì - giovedì
h 9.00 - 12.00  
031999202
031999485
suw.olgiate@asl.como.it
                


































* Alcune di queste informazioni potrebbero essere soggette a variazioni nel corso dei prossimi mesi: sul sito Asl saranno comunque aggiornate in tempo reale.
Documenti
  1. Pieghevole